IN SCENA

Diario del cegliolo_page-0001.jpg
IL DIARIO DEL CEGLIOLO

Mercoledi 18 maggio, ore 21
BIBLIOTECA CASSINA ANNA
Via Sant’Arnaldo 17 Milano

PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA
Tel 0288465800

Il Diario del Cegliolo è la testimonianza di un periodo di transizione dominato da sensazioni contrastanti: l’orrore del presente e la difficile speranza del futuro.
Scenario della vicenda è Cortona, nella provincia aretina, che dall’ottobre 1943 al luglio 1944 ospita Renata Orengo e la sua famiglia, ma anche molti intellettuali del tempo.
Il giugno e il luglio 1944 sono, per gli abitanti di Cortona, i più angosciosi della seconda guerra mondiale: da lì passano i
soldati tedeschi sconfitti che si ritirano da Montecassino e i ‘guastatori’ che risalgono la penisola rubando tutto quello
che trovano. Nelle case dalla famiglia Debenedetti arrivano a chiedere camere dove dormire tutti: repubblichini, SS,
ufficiali della Wermacht, poveri soldati affamati e scalzi...
Renata Orengo scrive proprio in quei mesi: “9 Giugno. Oggi eravamo dalle Valdarnini a parlare e fare ipotesi. Uno è il pensiero dominante: che cosa è il passaggio della guerra?”